Architettura Blog
e Arredamento Design



Spazi culturali

Il teatro nazionale del Bahrain a Manama by Architecture Studio: un’isola tra terra e mare.



Condividi su Facebook
Inserito il 14 ottobre 2013 in Spazi culturali

Progetto Architettonico Teatro del Bahrain

La nomina di Manama a “Capitale Araba della Cultura” del 2012 ha sollevato grande entusiasmo in campo edilizio dando impulso alla realizzazione di numerosi progetti, quale il Teatro Nazionale di Bahrain.

Il Teatro si identifica come il punto di comunicazione tra terra e mare, concetto ispirato dalla sua posizione strategica e dalla poeticità del termine “Bahrain”: esso significa “regno tra i due mari”, rifacendosi così al momento di incontro tra la città e le acque che la bagnano.

 

L’edificio fluttua su uno specchio d’acqua come un’isola solitaria, adiacente al Museo Nazionale e parte di un insieme costituente un vero e proprio quartiere dedicato alla cultura.

La piattaforma è sormontata da una tettoia di cavi di alluminio intrecciati in una trama, richiamando i soffitti di tessuto che si possono tuttora ammirare all’interno delle abitazioni storiche della città. Essa si riflette nelle acque della laguna creando scintillii sulla superficie, simili a quelli visibili tra le onde del mare.

 

 

 

 

 

 

Una sagoma di conchiglia dorata emerge dalla piattaforma orizzontale e costituisce l’auditorium principale. Essa si rivela quasi come un oggetto scultoreo ed ispira curiosità e mistero allo stesso tempo.

 

 

 

Il teatro è stato progettato per ospitare 1000 persone e sarà affiancato da un’altra sala che potrà invece accoglierne 300.

Specialisti della scena teatrale hanno contribuito alla progettazione affinché lo spazio fosse multifunzionale e pensato in ogni suo dettaglio. Un sistema di leve idrauliche innovativo permette di sollevare il palcoscenico all’occorrenza, oppure di completarlo con una struttura abbassando le prime quattro file del pubblico.

Gli interni sono stati concepiti come un volume unico composto da curve organiche che rispondono a necessità acustiche e visive e contrastano con le geometrie del volume posto all’entrata. Esse sono completamente ricoperte  in legno, legandosi alla lunga tradizione Bahraini della costruzione di imbarcazioni.

 

 

Il progetto è stato predisposto per escludere il rumore esterno, tramite aree per la dissoluzione del suono, finiture interne ed esterne pensate ad hoc, pesanti tende, pareti insonorizzate composte da strati componibili a seconda delle necessità.

 

 

 


Inserito da:

Condividi questo Articolo




Articoli Correlati

  • Nessun Articolo Correlato

Commenti

Nessun commento per “Il teatro nazionale del Bahrain a Manama by Architecture Studio: un’isola tra terra e mare.”

Inserisci Commento

Inserisci le tue informazioni personali, o loggati con il tuo account Facebook.

*

Newsletter Arkidesign

Email: Nome:
Rimani sempre aggiornato con le nostre newsletter!

Arkidesign Blog






ArkidesignBlog.it
Blog Architettura
Arredamento e Design

Link Amici