Architettura Blog
e Arredamento Design



Curiosità

H.A. Schult realizza Il primo Hotel al mondo fatto di spazzatura



Condividi su Facebook
Inserito il 5 giugno 2010 in Curiosità
Tags:,

L’hotel, costruito con rifiuti raccolti da alcune spiagge europee, rappresenta ciò che potrebbe succedere alle nostre spiagge se continueremo a non rispettarle. Roma, 31 Maggio 2010 – Durante la settimana della Giornata Internazionale della Terra (5 giugno 2010), la birra Corona Extra lancerà un’originale campagna che prevede, come evento principale, la realizzazione di un albergo fatto di spazzatura e istallato a Roma.

L’hotel è ideato e progettato dall’artista tedesco HA Schult, uno dei maggiori esponenti della scena artistica mondiale e tra i primi ad affrontare il tema degli squilibri ecologici. Questa installazione è parte di Corona Save the Beach (coronasavethebeach.org/it), un progetto creato nel 2008 per promuovere la salvaguardia e il recupero delle spiagge. “L’importanza di questo progetto è racchiusa in ciò che l’hotel simboleggia: i danni che produciamo ai nostri mari e alle nostre coste; internamente e esternamente l’hotel non avrà un ‘look’ particolarmente glamour, non avrà né acqua né elettricità, e nessun confort; questo hotel rispecchierà esattamente quello che potrà succedere se non prestiamo attenzione al nostro pianeta. Viviamo in un epoca di enorme produzione di rifiuti, produciamo tonnellate di spazzatura e questo è ciò in cui rischiamo di trasformarci.

E’ veramente questo quel che vogliamo per la nostra Terra?”, chiede Schult. HA Schult (Berlino, 1939, www.haschult.de) è conosciuto in particolare per Trash Men, gigantesca installazione con mille sculture a sembianze umane, costruite utilizzando rifiuti e materiali di scarto non organico. Queste sculture sono state installate in luoghi-simbolo come la Grande Muraglia Cinese, le Piramidi di Giza e la Piazza Rossa a Mosca. Schult è considerato un artista pioniere nella promozione della consapevolezza ecologica. Sin dal 1960, lavora alla produzione di opere d’arte che prevedono l’utilizzo di rifiuti e materiale di riciclo.

Attualmente, l’artista sta già lavorando all’ideazione del Corona Save the Beach Hotel nel suo atelier di Colonia, in Germania. Il Save the Beach Hotel, ‘aperto’ dal 3 al 6 di giugno 2010, è una costruzione di due piani che sarà in grado di ospitare fino a 10 persone a notte. Chiunque sia attento alle tematiche ambientali, e desideroso di prendere parte a questa esperienza, potrà farlo, spiegando le intenzioni che lo portano a voler dormire all’interno dell’hotel, partecipando così ad una serie di concorsi organizzati attraverso il sito web di Corona Save the Beach (coronasavethebeach.org/it) e la fan page di Facebook (facebook.com/savethebeach), e vincere una notte in un hotel unico al mondo.


Inserito da:

Condividi questo Articolo




Articoli Correlati

  • Nessun Articolo Correlato

Commenti

Un commento per “H.A. Schult realizza Il primo Hotel al mondo fatto di spazzatura”

  1. maxuk

    L’ho visto ed è a dir poco stupendo! Amo Ha Schult

Inserisci Commento

Inserisci le tue informazioni personali, o loggati con il tuo account Facebook.

*

Newsletter Arkidesign

Email: Nome:
Rimani sempre aggiornato con le nostre newsletter!

Arkidesign Blog






ArkidesignBlog.it
Blog Architettura
Arredamento e Design

Link Amici