Architettura Blog
e Arredamento Design



Curiosità Design

Design: Italia vs Svezia, quale il miglior paese per i giovani designer?!



Condividi su Facebook
Inserito il 18 febbraio 2010 in Curiosità Design
Tags:,

La Svezia è da anni ormai la nazione trainante del design europeo, non solo per il “Caso Ikea”, catena di distribuzione di arredamento a tutti nota come fonte di “Design Low Cost” (bei prodotti a prezzi piccoli), ma soprattutto perchè le tante ditte svedesi di arredamento credono molto e stimolano i loro designer creandogli intorno un ambiente giovane e dinamico (queste parole in Italia si sentono da anni ma in Svezia è davvero così!) in cui il lavoro rende davvero felici.

Tutto ciò non per dire che il designer, in Svezia, sia una professione facile, ma che sicuramente le ditte svedesi li tengono in maggiore considerazione (anche i piccoli designer, non solo i grandi) rispetto a quanto le italiane possano fare con i designer di casa nostra (dalle doti spesso superiori a quelle di altri designer europei ma con poche possibilità di mettersi in gioco.

In un periodo di crisi come quella attuale non è di certo facile trovare in Italia ditte disposte a investire sui giovani designer italiani, cosa che invece avviene ai loro colleghi svedesi in Svezia; e quindi che lingua parlerà il futuro del design italiano? Se la linea continuerà ad essere questa per ancora molti anni probabilmente accadrà che ditte svedesi, e non solo, cominceranno a cercare la qualità, dote spesso diffusa tra i designer italiani che grazie al grande livello di formazione disponibile nelle scuole italiane (spesso private e dai costi che non tutti possono permettersi), potrebbero rappresentare nei prossimi anni le più grandi ditte europee (non italiane) di arredamento.

E così, come spesso accade nel nostro paese, il buono, la qualità, l’eccellenza, lascia l’Italia per far avanzare gli altri paesi. Ciò è già accaduto per esempio con un recente progetto di Luca Nichetto (Robo Chair) per OFFECCT, ditta svedese di arredamento e con grande probabilità succederà più spesso in futuro. Tutto ciò non per dire che l’arredamento e le produzioni delle ditte italiane siano di basso livello, assolutamente: oggi (e sottolineo oggi perchè in futuro non si sa come andrà a finire) la produzione di design in Italia è molto importante e di grande qualità ma il ruolo del designer, soprattutto del giovane designer, deve trovare ancora una collocazione precisa in un paese in cui si spera che la meritocrazia, prima o poi, riesca a vincere davvero.

E tu cosa ne pensi del design italiano e svedese e il rapporto con i giovani designer? Di la tua qui sotto (nei commenti)…


Inserito da:

Condividi questo Articolo




Articoli Correlati


Commenti

Nessun commento per “Design: Italia vs Svezia, quale il miglior paese per i giovani designer?!”

Inserisci Commento

Inserisci le tue informazioni personali, o loggati con il tuo account Facebook.

*

Newsletter Arkidesign

Email: Nome:
Rimani sempre aggiornato con le nostre newsletter!

Arkidesign Blog






ArkidesignBlog.it
Blog Architettura
Arredamento e Design

Link Amici